Tirano-Saint Moritz: emozioni da vivere - Trenino del Bernina

Tirano-Saint Moritz: emozioni da vivere

Il percorso del Trenino Rosso del Bernina lo conosciamo tutti: Tirano-Saint Moritz. Quello di cui, forse, non ci rendiamo conto è la magia del paesaggio che ci scorre davanti agli occhi. Essendo presi a scattare foto o a girare mini video dei laghi, dei ghiacciai o delle cascate, ci perdiamo quegli altri piccoli dettagli che fanno parte della natura.

Come i castagneti, che il trenino incontra all’inizio del suo percorso, poco dopo aver lasciato la cinquecentesca Basilica della Madonna di Tirano, mentre inizia la salita. Inizia la sua prima curva, ed ecco che sembra quasi rincorrere se stesso, sul viadotto di Brusio, con quella forma elicoidale, che incanta quotidianamente i turisti. Un’opera di tutto rispetto, un capolavoro di ingegneria, l’immagine simbolo del marchio UNESCO, di proprietà del Patrimonio dell’Umanità.

Man mano che inizia a salire, rimane difficile restare seduti ai propri posti e limitarsi a guardare fuori. Viene voglia di alzarsi, di fare a turno per affacciarsi ai finestrini, di allungare il braccio fuori e godersi un po’ di quell’aria fresca e pulita.

E si arriva così al Lago di Poschiavo, con quel suo colore verde cobalto che cattura il cuore di tutte le donne. Eccoci giunti nella Val Poschiavina, la cui capitale, com’è facilmente deducibile, ne riprende il nome. Bisogna godersela un po’, anche perché è l’ultima fermata prima della “vera” salita per raggiungere i 2253 m della stazione dell’Ospizio Bernina.

Miralago

Tirano-Saint Moritz: ma quanto è dura la salita?

Inizia così quella che può essere considerata in qualche modo “un’arrampicata ferroviaria”  sulla Tirano-Saint Moritz, che vanta di una collezione di ponti, tunnel e curve. Fino ad arrivare ai piedi di Cavaglia, cittadina famosa per il suo Giardino dei Ghiacciai, un parco geologico che merita assolutamente di essere visitato.

Tirano-Saint Moritz- Percorso Trenino

La fermata successiva, quella dell’Alp Grüm, regala la vista del ghiacciaio del Palù, e segna a fine del valico del Bernina. Il Trenino Rosso, quindi, inizia la sua discesa, in mezzo ad uno spettacolo quasi incantato, in cui il Lago Bianco e il Lago Nero segnano lo spartiacque tra il bacino del Po e quello del Reno, andandosi poi a gettare, rispettivamente, nel Mare Adriatico e il Mar Nero.

Mentre il viaggio continua, ecco che si materializza il Bernina, che si concede quasi misteriosamente, sempre avvolto dalle nuvole, dalla nebbia o dal manto bianco della neve. Tra ghiacciai (il cui, il più importante, è quello del Morteratsch, a cui è legata anche una leggenda) e cime che spiccano nel cielo indipendentemente dal meteo e dalla stagione in corso, ci si avvicina alla parte conclusiva del viaggio.

Senza neanche accorgersene, si entra nell’Engadina, la cui prima fermata è Pontresina, circondata da boschi. Poco distante, ecco il traguardo: il percorso a bordo della Tirano-Saint Moritz, è ormai quasi concluso.

La capitale chic e glamour dell’eleganza e del gusto accoglie i turisti che scendono dal Trenino con il profumo della cioccolata calda fumante, con la vista strabiliante del lago o con una visita al Museo Segantini. Poco importa cosa si decida di fare giunti a destinazione: quel che conta è che sulla Tirano-Saint Moritz, si sono vissute emozioni uniche, che difficilmente si dimenticheranno.

Parti per il tuo Viaggio sul Trenino del Bernina!

Scegli fra le nostre Soluzioni di Viaggio con weekend o giornata singola a bordo del Trenino Rosso del Bernina dalla tua città!

Con noi ti godi l'esperienza unica di un Viaggio sul Trenino Rosso!

PRENOTA CON 10€!
Salda prima della partenza!

Da che città vuoi partire?

Viaggia con Noi!

You have Successfully Subscribed!